Le Sentenze più recenti e significative in materia giuslavorista.

Apr 2014

Rapporto di lavoro subordinato per “finto” consulente

2018-11-29T11:39:20+01:00Aprile 2014|Qualificazione del rapporto, Sentenze|

In merito alla natura del rapporto lavorativo, la Corte ha statuito la sussistenza della subordinazione nell’ipotesi di un consulente sorpreso dagli ispettori Inps a gestire le attività aziendali direttamente nella sede dell’impresa, risultando di fatto un vero e proprio dirigente alle dipendenze dell’azienda stessa. Il contratto (di lavoro autonomo) concluso tra le parti è da considerarsi in frode alla legge, in [...]

Apr 2014

Deroga all’esclusiva per fatti concludenti

2018-11-29T11:39:20+01:00Aprile 2014|Agenti e Rappresentanti, Sentenze|

L’accettazione tacita della deroga all’esclusiva può desumersi anche dal comportamento della parte successivo alla stipula del contratto. Nel caso specifico la preponente aveva inviato all’agente una comunicazione di revoca dell’esclusiva, a cui l’agente non aveva replicato che tre anni dopo. Rileva la Corte che il diritto di esclusiva è un elemento naturale, non già essenziale del contratto di agenzia, che sussiste [...]

Apr 2014

Impartire direttive giorno per giorno è sinonimo di subordinazione

2018-11-29T11:39:21+01:00Aprile 2014|Qualificazione del rapporto, Sentenze|

In materia di distinzione tra lavoro autonomo e dipendente interviene la Corte con citata sentenza affermando che è da considerarsi lavoro dipendente il rapporto del fisioterapista a cui il titolare del centro sanitario predisponga giornalmente l’elenco degli impegno con i pazienti da assistere e i trattamenti da erogare. Nella fattispecie, la Corte, pur riconoscendo che la prestazione svolta dal lavoratore è connotata da [...]

Apr 2014

Indennità per cessazione rapporto per incremento apportato dall’agente

2018-11-29T11:39:21+01:00Aprile 2014|Agenti e Rappresentanti, Sentenze|

 Sussiste in re ipsa anche se la preponente non se ne avvantaggia L’indennità di cessazione del rapporto di agenzia compensa l’agente per l’incremento patrimoniale che la sua attività reca al preponente sviluppando l’avviamento dell’impresa, con la conseguenza che tale condizione deve considerarsi sussistente, ed è dovuta l’indennità, ove i contratti  conclusi dall’agente siano di durata,  in quanto lo sviluppo dell’avviamento e [...]

Mar 2014

Gratifiche e premi corrisposti con finalità di fidelizzazione

2018-11-29T11:39:21+01:00Marzo 2014|Retribuzione, Sentenze|

Legittima l’esclusione per lavoratori assunti a termine È legittima l’elargizione da parte del datore di lavoro solo ai dipendenti a tempo indeterminato di speciali gratifiche economiche se destinate a premiare e fidelizzare i dipendenti con prospettive di collaborazione duratura nel tempo, escludendo i lavoratori con rapporto precario come quelli assunti a termine. La vicenda origina da un recupero di contributi operato dall’Inps verso un istituto di credito [...]

Gen 2014

Datore responsabile per l’usura delle protezioni

2018-11-29T11:39:21+01:00Gennaio 2014|Infortuni Sicurezza e Salute nel luogo di lavoro, Sentenze|

La Corte ha ritenuto colpevole un datore di lavoro che non ha osservato le disposizioni in materia di sicurezza previste dal T.U., anche se l’infortunio è occorso ad una persona terza rispetto all’ambito aziendale. Il caso riguardava un presidente di un campo da golf, giudicato responsabile per la mancata manutenzione delle reti di protezione che hanno permesso ad una [...]

Gen 2014

Orario di lavoro e tempo tuta

2018-11-29T11:39:21+01:00Gennaio 2014|Sentenze, Varie|

Operazioni di vestizione e dismissione indumenti di lavoro – Predefinizione datoriale di tempi luoghi e obbligatorietà – Diritto del lavoratore a retribuzione. La regola secondo cui “è considerato lavoro effettivo ogni lavoro che richieda una occupazione assidua e continuativa” non preclude che il tempo impiegato per indossare la divisa sia da considerarsi lavoro effettivo, e debba essere pertanto retribuito, ove [...]

Gen 2014

Escluso il riconoscimento dell’infortunio in itinere in caso di rientro di notte dalle ferie per tornare al lavoro

2018-11-29T11:39:21+01:00Gennaio 2014|Infortuni Sicurezza e Salute nel luogo di lavoro, Sentenze|

Secondo la Corte non può essere considerato infortunio in itinere l’incidente stradale occorso al lavoratore che torna dalle ferie con la propria auto, dal momento che non si è verificato nel normale tragitto casa-lavoro e per giunta è avvenuto in orari non strettamente collegabili con l’orario di lavoro. La Corte ha accertato infatti che il percorso ordinariamente seguito per andare al [...]

Gen 2014

Datore responsabile per la mancata apposizione della segnaletica nel piazzale di manovra

2018-11-29T11:39:21+01:00Gennaio 2014|Infortuni Sicurezza e Salute nel luogo di lavoro|

Nel piazzale antistante l’azienda dove transitano mezzi trasporto è installata una piattaforma e il datore di lavoro omette di apporre la segnaletica relativa alla stessa. Un dipendente di un’altra azienda, manovrando nel piazzale con il proprio mezzo, urta la piattaforma e subisce un infortunio. Il datore è stato ritenuto responsabile dell’accaduto in quanto, precisa la Corte, non rileva il fatto che [...]

Ott 2013

La flessibilità dell’orario non giustifica ritardi o uscite anticipate

2018-11-29T11:39:22+01:00Ottobre 2013|Licenziamenti, Sentenze|

Legittimo il licenziamento Con questa sentenza la Corte ha confermato il licenziamento del lavoratore che sistematicamente entrava in ritardo al lavoro e anticipava l’uscita dallo stesso, affermando che tale comportamento derivava dal fatto che era stato privato delle sue mansioni e dal non avere un orario rigido da rispettare. La Corte infatti ha ritenuto valide le motivazioni dell’Azienda a fondamento [...]

Torna in cima