Sentenze sulla qualificazione del rapporto di lavoro

Ott 2019

L’uso di strumenti informatici e digitali per dare disposizioni a lavoratori in appalto configura subordinazione

2019-10-18T15:55:21+02:00Ottobre 2019|Qualificazione del rapporto, Sentenze|

In settori produttivi ad alta intensità di manodopera (come può essere il caso dell’appalto di servizi di logistica trattato dalla presente sentenza), la subordinazione può prescindere dall’esercizio di un potere materiale di direzione e controllo esercitato direttamente dai responsabili aziendali, e manifestarsi anche solo con l’utilizzo di strumenti e apparecchi digitali deputati a guidare il processo produttivo. Questo il [...]

Giu 2018

Rapporto di natura religiosa e prestazione a titolo gratuito

2018-11-29T11:39:04+01:00Giugno 2018|Qualificazione del rapporto, Sentenze|

Con l’ordinanza citata la Cassazione afferma, consolidando il proprio orientamento, che anche il rapporto che comporti delle prestazioni lavorative, ancorché limitate, rese verso organizzazioni religiose e più in generale verso organizzazioni “di tendenza” (associazioni non lucrative, partiti politici, sindacati, ecc..) si configura come di lavoro subordinato e si presume a titolo oneroso. La parte che sostenga, invece, che le [...]

Apr 2018

Riqualificazione rapporto di agenzia se non c’è rischio di impresa

2018-11-29T11:39:05+01:00Aprile 2018|Qualificazione del rapporto, Sentenze|

Con la sentenza citata la Corte, confermando un consolidato orientamento, ha stabilito che ciò che distingue il rapporto di agenzia da un rapporto di lavoro subordinato è dato dalla circostanza che il primo ha per oggetto la svolgimento a favore del preponente di un’attività economica esercitata in forma imprenditoriale, con organizzazione di mezzi e assunzione del rischio di impresa [...]

Set 2017

Mansioni superiori: si guarda alla qualità e non al tempo

2018-11-29T11:39:09+01:00Settembre 2017|Qualificazione del rapporto, Sentenze|

In caso di svolgimento di mansioni promiscue, la verifica se al lavoratore, che abbia svolto anche mansioni riconducibili ad un livello superiore rispetto a quello in cui è inquadrato, spetti il superiore  inquadramento e le relative differenze retributive, deve essere condotta non già limitandosi a confrontare in termini quantitativi semplicemente il tempo impiegato in una mansione o nell’altra, ma [...]

Giu 2016

Socio-lavoratore subordinato nelle società di persone

2018-11-29T11:39:14+01:00Giugno 2016|Qualificazione del rapporto, Sentenze|

Nella società di persone, un rapporto di lavoro subordinato tra la società e uno de soci è configurabile, in via eccezionale, nella sola ipotesi in cui il socio presti la propria attività lavorativa sotto il controllo gerarchico (non solo funzionale) di una altro socio e sempre che la predetta prestazione non integri un conferimento previsto dal contratto sociale. Questa [...]

Apr 2016

Il patto di prova e pregressi rapporti di lavoro con lo stesso lavoratore

2018-11-29T11:39:15+01:00Aprile 2016|Qualificazione del rapporto, Sentenze|

Con la sentenza citata, la Corte di Cassazione, confermando un consolidato orientamento, ha ritenuto illegittimo il patto di prova stipulato in un contratto a tempo indeterminato, in quanto un uguale patto di prova era stato sottoscritto con lo stesso dipendente e per le medesime mansioni in occasione di un precedente rapporto a termine. I giudici della Suprema Corte, nel [...]

Mar 2016

Scelta del dirigente e consulenza della società di recruiting

2018-11-29T11:39:15+01:00Marzo 2016|Qualificazione del rapporto|

Cassato il ricorso del lavoratore che, dopo essere stato ritenuto idoneo alla carica dirigenziale da parte di una società di recruiting incaricata dall’azienda datrice di lavoro, non si vede assegnare il posto da dirigente ma preferire altri soggetti. Nel caso di specie non è emerso alcuna prova che il datore di lavoro fosse tenuto per contratto ad attenersi scrupolosamente [...]

Mag 2015

Collaborazione con ex dipendente in pensione

2018-11-29T11:39:19+01:00Maggio 2015|Qualificazione del rapporto, Sentenze|

Con sentenza n. 4346 del 4 marzo 2015 la Corte di Cassazione ha affermato che i rapporti di collaborazione (tipo co.co.co) effettuati con ex dipendenti, ora titolari di pensione, devono essere ricondotti nell’ambito di rapporti di lavoro subordinato, quand’anche l’attività lavorativa comprenda l’addestramento di lavoratori neo assunti, oltre che lo svolgimento della medesima attività svolta in precedenza. La Corte è [...]

Apr 2014

Rapporto di lavoro subordinato per “finto” consulente

2018-11-29T11:39:20+01:00Aprile 2014|Qualificazione del rapporto, Sentenze|

In merito alla natura del rapporto lavorativo, la Corte ha statuito la sussistenza della subordinazione nell’ipotesi di un consulente sorpreso dagli ispettori Inps a gestire le attività aziendali direttamente nella sede dell’impresa, risultando di fatto un vero e proprio dirigente alle dipendenze dell’azienda stessa. Il contratto (di lavoro autonomo) concluso tra le parti è da considerarsi in frode alla legge, in [...]

Apr 2014

Impartire direttive giorno per giorno è sinonimo di subordinazione

2018-11-29T11:39:21+01:00Aprile 2014|Qualificazione del rapporto, Sentenze|

In materia di distinzione tra lavoro autonomo e dipendente interviene la Corte con citata sentenza affermando che è da considerarsi lavoro dipendente il rapporto del fisioterapista a cui il titolare del centro sanitario predisponga giornalmente l’elenco degli impegno con i pazienti da assistere e i trattamenti da erogare. Nella fattispecie, la Corte, pur riconoscendo che la prestazione svolta dal lavoratore è connotata da [...]