Cinquant’anni fa il primo sbarco dell’uomo sulla Luna. Cinquant’anni fa la celebre impronta del primo piede umano sul suolo lunare. Cinquant’anni fa un uomo, Giancarlo Zanatta, come milioni di altri uomini, seguiva dagli schermi tale storica avventura umana. Ma solo lui, osservando con attenzione quell’Impronta, a pianta larga attraversata da strisce orizzontali parallele, ebbe l’intuizione di immaginare una nuova calzatura, simile a quelle usate dagli astronauti sulla luna, ma da usare (sulla terra), come dopo sci, e che chiamò, in omaggio a tali eventi, “Moon Boot”, stivaletti lunari (traduzione letterale).

Ebbene, il Sig. Zanatta, oggi 81enne, altri non è che il patron di “Tecnica” la celebre azienda di calzature sportive invernali (e non solo) di Montebelluna, oggi un colosso da migliaia di dipendenti che esporta in tutto il mondo. Allora, 50 anni fa, era ancora una giovane azienda familiare che si stava affermando a gran velocità nel suo campo. Maturata l’idea, disegnato il prototipo, si diede subito da fare a cercare i materiali per costruire i primi campionari da proporre ai clienti. Le perplessità iniziali furono subito superate e, ottenne un primo ordine di mille paia. Piacquero da subito al grande pubblico e fu un successo planetario. Da allora iniziò la produzione su larga scala, che si può dire, assieme ad altri validissimi prodotti, ha fatto la fortuna di “Tecnica”. Di questo e molto altro racconta lui stesso nel libro “Diario del fare” in vendita su tecnicagroup.com – pp. 125 euro 25 – il ricavato pro Airc.

Hai bisogno di un Consulente del lavoro?

Scopri i nostri servizi
Contatta lo Studio