Con questa sentenza la Corte ha ritenuto superflua la mancata convocazione dei dipendenti dell’azienda per testimoniare durante il processo d’appello, stante il fatto che il verbale ispettivo (che concerneva una contestazione per interposizione illecita di manodopera), già conteneva le dichiarazioni dei lavoratori e le stesse erano state ritenute univoche dal giudice d’appello.
I giudici della Corte hanno infatti chiarito che, per quanto riguarda l’efficacia probatoria dei verbali ispettivi, non è necessario che le dichiarazioni dei lavoratori siano confermate in giudizio qualora siano univoche, chiare e comprensibili e, pertanto, il giudice può a ragione ritenere superfluo risentire i testi, tanto più se, come nel caso di specie, l’azienda non ha presentato prove contro le dichiarazioni rese dai dipendenti.

Sentenza:

Corte di Cassazione – n. 10427 del 14.5.2014